Iris Apfel: non è mai troppo tardi per ricominciare a vivere

Un elisir di lunga vita fatto di originalità creativa e stravaganza stilistica, ecco il segreto di bellezza di una personalità tanto minuta quanto incisiva. La stellina geriatrica con un portamento da perfetta newyorkese infrange ogni tabù sociale e conquista il mondo con la stravaganza di una semplicità libera da qualsiasi regola o tendenza perché in fondo More is more and less is a bore!

Classe 1921, maxi occhiali e labbra colorate dalla vivacità di un rossetto rosso lacca: questi i segni distintivi di una personalità eclettica da sempre fedele all’autenticità di un ideale vissuto nella percezione di una realtà che punta a quell’eccesso mai scontato del More is more and less is a bore!

È esattamente questo il bello di quella complessità caratteriale dal gusto newyorkese firmata Iris Apfel, una stravaganza capace di far sorridere e riflettere allo stesso tempo con il fascino di una semplicità libera da qualsiasi forma di regola o tendenza.

Interior designer con un innato istinto business oriented e guru fashion dall’ironia mai scontata, Iris Apfel conquista il mondo con i segreti del suo elisir di lunga vita fatto di originalità creativa e stravaganza stilistica.

«Le regole della moda sono stupide. ‘Vivi e lascia vivere’ è il mio motto. Non me ne sto seduta a giudicare gli altri. È comunque più importante essere felici che vestire bene.»

Iris Apfel


Voler seguire a tutti i costi una moda è, per colei che ama definirsi una starlet geriatrica piuttosto che una vera e propria icona di stile, il desiderio più alienante che possa nascere in un individuo.

Ciascuna regola è fatta per essere infranta mentre le tendenze non aspettano altro che essere sovvertite dal vento del cambiamento. Iris questo lo sa bene ed è proprio dalla sua corporatura minuta e all’apparenza insignificante che dà inizio al racconto della sua stravaganza contagiosa. Allergica alla parola limite e animata da un entusiasmo implacabile, fa del mondo la sua casa traendo ispirazione e insegnamento da tutto ciò che la circonda e appagando così, almeno in parte, quella curiosità da eterna ragazzina.

Custodisce i suoi ricordi nei tessuti e nelle forme di abiti e accessori, meglio se studiati in proporzioni over, acquistati qua e là, pezzi di realtà vissuta che compongono le basi di una personalità unica nel suo genere: gli elementi della haute couture si mischiano ai must have dei mercatini delle pulci, abbinati sapientemente in mix materici e cromatici di nuance arcobaleno interpretate nei loro toni più accesi e stampe stravaganti ispirate sempre più dai principi base di uno stile di vita decisamente sopra le righe.

La moda non è mai stata così vicina all’arte in tutte le sue sfaccettature ed è proprio dal Met di New York che arriva nel 2005 uno dei riconoscimenti più significativi con una mostra dedicata a quello stile a volte etnico, a volte gipsy, dinamico e irrequieto ma certamente stravagante in ogni sua espressione. Iconico, insomma.

L’esposizione dei suoi spettacolari abiti e accessori dal titolo Rara Avis (Rare Bird): The Irreverent Iris Apfel le è costato il soprannome di uccello raro della moda, in omaggio a quella genuinità e quel rispetto verso ciò che la circonda, testimonianza del fatto che nella vita non è mai troppo tardi per iniziare a fare qualcosa di buono per noi stessi e per gli altri.

 

Attraverso i suoi look, la minuta signora dalla personalità sempre più macro lancia il suo personale messaggio alla società con tripudi di texture, culture e cimeli di ogni epoca mixati in abbinamenti curati al dettaglio e degni di giudizio dal più severo dei critici impressionisti. Ninnoli e chincaglierie diventano il simbolo di un autentico fenomeno globale destinato a vivere per sempre: con la sua estetica rivoluzionaria, Iris Apfel abbatte il muro di uno stereotipo sociale, quello dell’età, dimostrando quanto un connubio perfetto tra sana ironia e grande forza di volontà bastino a nutrire la personalità di nuova linfa vitale. L’attenzione dell’individuo è ora focalizzata alla ricerca del bello, al raggiungimento di un’originalità celata nel suo Io più profondo e destinata a sopravvivere alla tirannia di un tempo sempre più alienante.

Si scrive Iris, si legge atteggiamento, determinazione, voglia di vivere.

It’s never too late…

«Nella vita devi provarci, sempre. Hai un solo viaggio. Devi ricordatelo.»

Iris Apfel


Nei panni oversize di una eccentricità a tratti eccessiva ma geniale, Iris Apfel eleva la sua personalità al di sopra dei limiti spazio temporali modellando a sua immagine e somiglianza una nuova forma, forse la più bella, di lifestyle: all’età di 97 anni hai ancora la possibilità di riscoprire te stessa e il tuo lato da it girl di successo, modella e influencer capace di travolgere i seguaci con la genuinità di una felicità contagiosa.

Non è mai troppo tardi per ricominciare a vivere e Iris Apfel ne è la dimostrazione.