Giorgio Armani: il regista di un’eleganza senza tempo

Sublime affinità magnetica. Lo stile Armani veste il cinema con creazioni capaci di sussurrare la raffinatezza di una sapiente tradizione Made in Italy. Nessun copione da seguire alla lettera, piuttosto una meravigliosa alchimia

 

 

Ripercorrendo i passi di Giorgio Armani nel mondo del cinema si potrebbe affermare con certezza che il legame tra lo stilista ed Hollywood sia riconducibile ad un qualcosa di non scritto, una sublime affinità magnetica volta a sancire una liaison destinata a resistere nel tempo.

Nessun copione da seguire alla lettera, piuttosto una meravigliosa alchimia.

In amore la parola alchimia viene spesso utilizzata per indicare la chimica che lega due persone, una sorta di reazione che nasce nel corpo e che non ha nulla a che fare con la materia scientifica. Come gli alchimisti anticamente trasformavano il semplice ferro in metallo prezioso, così Giorgio Armani è riuscito a trasformare il suo rapporto con il cinema in un qualcosa di unico attraverso creazioni capaci di parlare al pubblico con il linguaggio di una sensualità mai urlata. La materia si trasforma in mito esattamente come il semplice ferro diventa oro o platino.

Gli occhi di Armani ardono di passione per un’arte capace di comunicare con le stanze più segrete dell’anima nel nome di una totale libertà creativa.

 

 

Il cinema mi consente di lavorare con i vestiti in una maniera che asseconda la mia visione di stile, in aiuto alla costruzione di un personaggio. È un’operazione che, quando riesce davvero, premia nella maniera più appagante: l’eternità. Un personaggio riuscito, infatti, abbatte la barriera del tempo, diventa una figura mitica: non solo per come si propone, ma anche per come è vestito”.

Giorgio Armani

 

Il weekend tra pellicole di emozioni e consigli di stile

Idee su cosa guardare nel fine settimana?
Lo stile Armani veste il cinema con creazioni sartoriali in cui la sapiente tradizione italiana preferisce fermarsi sempre un passo prima lasciando spazio alla pura immaginazione.

Più di 200 le collaborazioni con film passati alla storia, primo tra tutti American Gigolò (1980) con un giovanissimo Richard Gere che lancia l’American Gigolò’s suit in morbidi blazer destrutturati e pantaloni con le pinces. A seguire i guardaroba per Gli Intoccabili  (The Untouchablescon, 1987) un Al Capone in tre pezzi e Borsalino calato di tre quarti, un sofisticato Batman in gessati e cravatte regimental ne Il Cavaliere Oscuro (The Dark Knight, 2008) o un elegantissimo Jordan Belfort in The Wolf of Wall Street (2013) con doppiopetto ed accessori a fantasia come specchio dei suoi eccessi.

 

 

 

Il tè nel deserto  (The Sheltering Sky, 1990) – In questo freddo weekend di metà Dicembre Nustox si perde nell’immensa bellezza di un capolavoro cinematografico, un avvincente viaggio nelle profondità del Deserto del Sahara sulle note di una raffinatezza destrutturata firmata Armani.

 

 

Scopri il meglio del cinema su www.chili.com

 

Spunti per la lista dei desideri

Scopri i best seller Armani di questo 2018 e preparati al perfetto pensiero di Natale approfittando di un ulteriore extra sconto a te dedicato. Affrettati, su Nustox è già tempo di scartare i regali!

Per lei:
Per lui: