Alla corte di Re Giorgio

La moda italiana è una corte rinascimentale, con intrighi e giochi di potere degni della più splendente Versailles: come ogni reame, ha i suoi dignitari e le sue comparse, che vanno e vengono nel tempo. Chi rimane, è il re: Re Giorgio, come viene soprannominato Giorgio Armani, è il nome per eccellenza del fashion italiano, una pietra angolare dei canoni dello stile contemporaneo. Il suo quartiere generale è Milano, ma la storia italiana di Armani parte da Piacenza, città di cultura e artigianato, che tuttavia non era abbastanza internazionale per poter esprimere a pieno il potenziale del giovane stilista.

 

https://www.nustox.com/shop/uomo/page/1/?filter_brand=armani-exchange&?utm_source=internal&utm_medium=blog
Giorgio Armani: una vita dedicata all’eleganza declinata in tutte le sue possibili espressioni

 

Spostatosi nella capitale meneghina, il designer inizia da subito ad approcciarsi alla scena della moda con un taglio nuovo, diverso, mai visto prima. Il primo contatto con il fashion avviene presso Cerruti, storica maison sartoriale, dove Giorgio impara avidamente e mette in pratica le sue intuizioni fino al 1970, anno in cui, insieme al socio Sergio Galeotti, fonda il brand omonimo. La sua firma sono le giacche da donna e da uomo, linee unisex e destrutturate, che valorizzano le forme e accompagnano i movimenti, sottolineando con naturalezza quanto i tempi sono cambiati: da qui in poi, la moda italiana volta pagina.

Il genio comunicativo si esprime in molte forme: una delle intuizioni più grandi di Armani è quella di unire la moda al grande schermo, facendo comparire i suoi abiti su tutti i red carpet più prestigiosi, da Hollywood a Cannes. E soprattutto, nelle pellicole più glamour – basti pensare a Richard Gere in “American Gigolo”, film che dà fama internazionale istantanea al designer, portandolo sulla copertina di Time Magazine.

 

I vestiti sono il tessuto della storia, la trama del tempo e questo preciso istante appartiene ad Armani

Time Magazine (1982)

 

https://www.nustox.com/shop/uomo/page/1/?filter_brand=armani-exchange&?utm_source=internal&utm_medium=blog
Richard Gere, icona di stile maschile, ed il “gorgeous style” di Armani

 

A|X Armani Exchange è il marchio di moda dinamico creato nel 1991 da Giorgio Armani come costola del brand Armani, ringiovanendone lo spirito, più metropolitano e attento alla moda. Tagli moderni, con sfumature originali che rispecchiano il gusto contemporaneo, con dettagli di stile unici. Forti influenze musicali del genere EDM e Dance, e sportive, soprattutto legate al basket, che emergono anche nella scelta degli influencer legati al brand: primi fra tutti, Martin Garrix e i talenti dell’Olimpia Milano.

 

https://www.nustox.com/shop/uomo/page/1/?filter_brand=armani-exchange&?utm_source=internal&utm_medium=blog
Il brand milanese sa come scegliere i suoi testimonial: giovani, dinamici e cool!

 

Exchange è l’Armani più fresco ed innovativo: lo spirito di una nuova generazione. Anno dopo anno, il marchio sta crescendo in maniera autonoma rispetto alla linea principale, inglobando anche nuove business venture. Lo dimostra, ad esempio, lo sbarco di Armani nel mercato degli smartwatch, un segmento in forte crescita che vede sempre più brand in competizione. I device, che montano processori all’avanguardia e tecnologia Wear OS by Google, sono al passo con i tempi. Il loro design futuristico li rende un accessorio che presto diventerà imprescindibile al polso dell’uomo contemporaneo.

 

https://www.nustox.com/shop/uomo/page/1/?filter_brand=armani-exchange&?utm_source=internal&utm_medium=blog
Linee pulite, innovative: gli smartwatch sono la prossima hit di Armani

 

Nustox offre un ampio catalogo di capi firmati A|X , che si sposano perfettamente con l’immagine street e dinamica dell’uomo contemporaneo, spesso e volentieri conteso tra occasioni chic e più informali. Molti i capi basic, che serviranno come collante per gli outfit da tutti i giorni, ma altrettanti quelli più particolari e dettagliati, da indossare in occasioni più speciali. Ad esempio, dolcevita grigio in lana e biker jacket color cammello, entrambi Armani Exchange.